Vico dei Caprettari

Certo vedere le serrande abbassate nel caruggio fa un po'impressione.

In epoca medievale invece doveva essere un vico molto vivace e frequentato poiché qui avevano sede le macellerie ovine.

Oggi è un vicolo dimenticato che dai portici di Via Turati si inserisce nel budello di Canneto il Lungo e Canneto il Curto.

Oltre alla rivendita vinicola dell'antica vineria, nel caruggio si trova la famosa Barberia Giacalone con il suo secolare inconfondibile stile liberty.

In Copertina: . Foto di Stefano Eloggi.

Un commento su “Vico dei Caprettari”

  1. Sono over 75 nato al molo, con nonni nati in via Pre, per me i “carruggi” sono parte integrante della mia vita, e quando li percorro e vedo il degrado, il menefreghismo di chi dovrebbe “proteggerli”, mi vengono i brividi e non lo nego, a volte due rivoli di “mare”, mi scendono dagli occhi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.