Storia di una misteriosa scacchiera…

"La scacchiera di S. Lorenzo".
Incastonata sulla parete esterna di sinistra della Cattedrale di S. Lorenzo compare una misteriosa scacchiera.
Questa appartenne a Megollo Lercari che, nel 1314, ospite a Trebisonda del Re, venne, durante una partita a scacchi, da un suo cortigiano insolentito.
Megollo diede scacco matto al suo avversario e, come già narrato in apposito post, mise in atto la sua terribile e feroce vendetta….
“Sappi tu e sappiano i Greci tutti che chi offende un genovese deve attendere inesorabile il castigo.

"Atrio e scalone di Palazzo Lercari".
“Atrio e scalone di Palazzo Lercari”.

Noi genovesi siamo tutti della stessa tempra, per cui se io fossi morto o preso prima che la mia vendetta fosse compiuta, altri genovesi sarebbero giunti a portarla a termine.”
La scacchiera ricorda lo scacco matto della vendetta lavata con il sangue dal valoroso Genovese.

 

4 pensieri riguardo “Storia di una misteriosa scacchiera…”

  1. Si vede bene la scacchiera passando a fianco di San Lorenzo ,ma ne ho conosciuto la storia solo dal tuo racconto.

  2. Ho visto più volte la scacchiera passando dalla Cattedrale, anzi in una visita guidata ricordo che la guida ci disse che non si conosceva il motivo dell’inserimento di tale scacchiera nel Duomo . Ora lo so.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *