La Compagna Comunis…..

origine del nostro LIBERO Comune..
A differenza di quasi tutte le altre città occidentali non possedeva una piazza principale sede dei poteri pubblici, ma un groviglio di vicoli e piazzette che rappresentavano altrettante delimitate zone di potere delle singole famiglie.
Si formarono così delle libere associazioni di marinai e mercanti con scopo di solidarietà corporativa dette, appunto, Compagne.

“Le armi delle otto Compagne”.
 In origine furono tre:
1) di Castello da a Ravecca  2) di Macagnana da S. Ambrogio a Canneto  3) di Piazzalonga da S. Bernardo e S.  Donato a Giustiniani, poi aumentarono a sette;
 4) di dalla Cattedrale alle zone circostanti  5) della Porta da S. Pietro ai quartieri limitrofi  6) di Sussilia dai macelli alla zona di Banchi  7) di Prè da Fossatello a e, in ultimo, divennero nel 1134, otto, con l’aggiunta di  8) Portanuova da S. Siro alla Maddalena.
Quattro dentro e quattro fuori le Mura.
Ciascuna veniva rappresentata da Consoli che erano ad un tempo giudici, governatori e generali.
Il racconta come, probabilmente già da prima ma, certamente dal 1099, queste costrinsero la nobiltà feudale a giurare fedeltà alla Compagna Comunis e ad eleggere la propria dimora all’interno delle mura, dando origine alla nuova organizzazione del libero Comune.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.