Il Presepe delle Brignoline

Nel convento di Nostra Signora del Rifugio in Monte Calvario sito in viale Virginia Bracelli a Genova, è possibile ammirare uno splendido storico.

A lungo si è erroneamente ritenuto che la paternità di tale meraviglia fosse della scuola del Maragliano.

La cura dei dettagli negli abiti delle statuine.
Lo sfarzoso corteo del Re Mago africano a cavallo.
I doni minuziosamente riprodotti.

Gli altri Re Magi.
Due personaggi in preghiera lungo il sentiero. Da notare il particolare dell’edicola votiva all’angolo del che si illumina all’imbrunire.

Il presepe, composto da una quarantina di personaggi e da una decina di animali con maestria intagliati e dipinti, è opera invece di una rinomata bottega napoletana di fine XVII secolo.

Una famigliola con l’espressione felice e devota lungo il sentiero che conduce alla capanna.
Un servitore riposa su un giaciglio improvvisato.
Altri personaggi lungo il sentiero.
Stupefacente rappresentazione della Sacra Famiglia. Giuseppe a capo chino e la Vergine con la meraviglia nello sguardo.
Ancora il corteo in movimento. Una bezagnina reca un cesto di fiori.
Sullo sfondo un classico nobiliare genovese a bande bianco nere .
Ancora il corteo dei Re Magi.
Una coppia, due uomini e una dama lungo il sentiero.
La Lanterna veglia sullo sfondo.

Recenti studi hanno infatti attribuito il prezioso manufatto ad un famoso artista partenopeo.

La ricchezza dei tessuti degli abiti.

Secondi alcuni costui sarebbe Giacomo Colombo (1663-1730), secondo altri si tratterebbe invece di Nicola Fumo (1647–1725). In ogni caso entrambi celebri e apprezzati scultori lignei della città del Vesuvio.

Interpellate in merito le Suore Brignoline amorevoli custodi del presepe, in base alle informazioni in loro possesso, hanno posto fine alla querelle, indicando quasi certamente come autore il secondo.

Le statuine a manichino ligneo, alte circa 70 cm., sono snodabili e costituiscono un vero e proprio capolavoro del Barocco napoletano.

Quello che colpisce, oltre alla certosina attenzione al dettaglio nel confezionamento degli sfarzosi abiti e alla cura nella scelta dei tessuti, è senza dubbio la caratterizzazione ricercata delle espressioni che conferisce una connotazione ben precisa ad ogni singolo personaggio.

Uno scudiero del corteo del Mago Nero tiene in mano le briglie del cavallo.

Il vanta, inoltre, un’origine assai prestigiosa perché proviene dalle collezioni di Gio.Francesco II Brignole– Sale (1695-1760), nobile genovese colto e raffinato che allestiva questo nei saloni di e Protettore del Conservatorio N.S. del Rifugio in Monte Calvario.

In Copertina: Il Presepe delle Brignoline. Foto di Giovanni Caciagli, autore anche di tutti gli altri scatti.

SUORE BRIGNOLINE

Viale Virginia Bracelli 13 – 16142

orario di visita: dalla sera del 24 dicembre 2022 al 2 febbraio 2023

         dalle ore 9.00 alle 11.30  e dalle 15.00 alle 18.30

info: tel. 010.825728 –

suore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.