“Di Ritorno da un viaggio”…

"Il giallo della mimosa irrompe fra l'ardesia dei tetti e il blu del mare". Foto di Leti Gagge.

Dietro una serie di gallerie

finalmente la luce del sole,

tanto viva,

che mi parve abbacinante.

L’aria entrava dai finestrini

a folate, tiepide e profumate.

Non più traccia di neve,

nè di bruma:

il cielo era un cobalto purissimo.

Il treno correva

tra le alte colline

ammantate di vigne,

ancora dorate dalle ultime foglie.

Intravedevo grandi onde turchine

che s’infrangevano allegramente

in bianca schiuma fra gli scogli.

Il treno sferragliava ora,

attraverso un sobborgo interminabile

in cui ogni tanto coglievo

un lampo abbagliante di mare turchese,

e bionde facciate di case assolate

dalle persiane verdi,

adornate con grappoli di mimose.

Poi la corsa rallentò

e voci gridarono: “!, !”

Un commento su ““Di Ritorno da un viaggio”…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *