… Quando a Boccadasse…

"Particolare del borgo di Particolare Particolare del borgo attiguo a ponente di Boccadasse. ". Cartolina Mondani editore.

c’era davvero un borgo marinaro con barche, reti e vele fin dentro casa… quando i confini tra terra e mare non erano così ben delineati… quando i gozzi si arrampicavano lungo la creuza… quando Gino Paoli non aveva ancora composto “La Gatta”.

Non come oggi, per quanto affascinante, una cartolina per turisti, un ristoro per studenti che hanno bigiato le lezioni, o un luogo di passeggiate per innamorati.

… quando la curiosa immagine della cartolina ritraeva le case e la spiaggetta attigue a ponente del borgo, tra l’attuale chiesa di S. Antonio e il locale La Baia degli Angeli prima che  la zona fosse rivoluzionata con la costruzione di Corso a cavallo del primo decennio del secolo scorso.

Un commento su “… Quando a Boccadasse…”

  1. Certamente Boccadasse e’ nata come borgo di pescatori, però è tanto bella anche adesso.Per me ha un fascino particolare e poi io sono stata battezzata nella chiesa di Sant’Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *