Portale in Vico della Posta Vecchia

Città scavata nella roccia con pavimentazioni in porfido e abbondanza di in pietra: queste le principali caratteristiche che, di primo acchito, stupivano il visitatore foresto.
E come non meravigliarsi di fronte a questo minuzioso sovrapporta del Palazzo di n. 16?
Si tratta del cinquecentesco portale che rappresenta le Virtù degli opera attribuita a Pace Gaggini: lo stemma a forma di testa di cavallo del casato è retto da putti alati trainato sul carro della gloria, scortato da armigeri.
Tutto il perimetro risulta finemente decorato e intarsiato con fregi e figure d’ogni sorta.

“Il Portale con tutto il suo intarsiato profilo”. Foto di Leti Gagge.

“Raramente e virtù dimorano assieme”.
(Francesco Petrarca)

A succede…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.