Madonna del Carmine

Sarà per via del meraviglioso colore turchese che domina la scena ma l’edicola della Madonna del Carmine, all’angolo fra Vico Superiore del Ferro e Vico Speranza, è una delle mie preferite.

La marmorea edicola presenta infatti un sontuoso baldacchino a drappi in stucco dipinto in blu e ocra.

Purtroppo la statua originale, andata perduta, è stata sostituita con un’anonimo e insipido simulacro di recente fattura.

Ai lati della nicchia due teste di cherubini sorreggono il timpano.

Alla base l’epigrafe recita:

“Ave Maria / Aera Habintantium / in Hoc Viculo / 1789.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.