“I Genovesi non…

si raffinano in nessun modo; sono pietre massicce che non si lasciano tagliare.

Quelli che sono stati inviati nelle corti straniere, ne sono tornati genovesi come prima”

Probabilmente nelle intenzioni del celebre giurista e filosofo francese questo giudizio non suonava di certo come un complimento, a me invece pare un meraviglioso quanto involontario omaggio alla tenacia dei nostri avi.

Cit. da “Viaggio in ” del 1728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *