“Appena scesa alla stazione…

… del paesino di , tutti s’accorsero con uno sguardo che non si trattava di un missionario…..
persino il Parroco che non disprezza, fra un miserere e un’estrema unzione, il bene effimero della bellezza, la vuole accanto in processione e con la Vergine in prima fila e poco lontano, si porta a spasso per il Paese, l’amore sacro e l’amore profano.”… (Cit da Bocca di Rosa di Fabrizio De Andre’)
e, là in fondo sdraiato, l’ineguagliabile Promontorio di , a giusta ….

Cartolina tratta dalla Collezione di Stefano Finauri.

… “Se ti inoltrerai…

…. “lungo le calate dei vecchi moli, in quell’aria carica di , gonfia di odori, lì ci troverai i ladri, gli assassini e il tipo strano, quello che ha venduto per tremila lire sua madre a un nano.
Se tu penserai, se giudicherai da buon borghese li condannerai a cinquemila anni più le spese, ma se capirai, se li cercherai fino in fondo, se non sono gigli son pur sempre figli, vittime di questo mondo”.
(Cit. La Citta’ Vecchia di Fabrizio De Andre’)….
51 anni fa Il Poeta scriveva il Quinto Vangelo…
, Settembre 2016